LO STUDIO

Il COVID Mothers Study è uno studio di madri a livello mondiale che mira a rispondere alle seguenti domande sulle esperienze di maternità delle madri affette da COVID-19: è stata separata dal suo bambino/bambina? Le è stato permesso di avere un contatto pelle-a-pelle nella prima ora dopo la nascita e le è stato permesso di allattare direttamente il suo bambino? Chiediamo anche se le è stato praticato il lavaggio del seno. Poniamo quindi domande sugli esiti: ha avuto difficoltà ad allattare? Il suo bambino si è infettato? In tal caso, qual è stata la prognosi della malattia del bambino?

Lo studio è stato rivisto dall'Institution Review Board (IRB) dell'Università di Harvard. Le madri possono partecipare se loro stesse o il loro bambino/bambina hanno avuto la COVID-19 prima del primo compleanno del bambino. Al fine di acquisire la piena conoscenza di come l'esperienza del peripartum di una madre l'abbia influenzata, le madri non possono compilare il questionario fino a quando i loro bambini non abbiamo almeno 1 mese di vita. Includendo i bambini che hanno manifestato la COVID a età oltre il periodo perinatale, saremo in grado di correlare l'incidenza e la gravità della malattia con la storia dell'allattamento se otteniamo un campione sufficientemente grande di bambini più grandi. Chiediamo anche alle madri l'impatto psicologico della separazione dal proprio bambino, al fine di ottenere l'eventuale entità del danno materno derivato da questa pratica di routine. Leggi il team di studio.

Lo studio si basa sulla piattaforma Qualtrics, concessa in licenza alla Harvard Medical School, e richiede alle intervistate da 3 a 8 minuti per il completamento. Non tutte le intervistate vedranno ogni domanda. Il questionario è anonimo e nessuna informazione identificativa delle intervistate viene raccolta, inclusi i loro indirizzi IP o informazioni demografiche. Chiediamo solo alle intervistate il ​​loro Paese di residenza. Il questionario è ora disponibile in inglese, spagnolo, francese, portoghese brasiliano, italiano, tedesco, cinese e giapponese.

Lo studio è stato avviato il 4 maggio 2020. I Paesi dell'Unione Europea e Regno Unito, Svizzera, Norvegia, Liechtenstein e Islanda sono coperti dal Regolamento generale sulla protezione dei dati, che ha richiesto un processo separato di approvazione. Abbiamo ottenuto l'approvazione alla fine di giugno affinché le residenti di questi Paesi potessero partecipare allo studio. Le partecipanti di questi Paesi devono dare ulteriore consenso per poter partecipare.

Maggiori informazioni sul sito web della ISS.